MANUALE PER DONNE Ep. 3

Aspetto esteriore


Scenario tipo 1

Sei davanti al portone di casa, sudata marcia perché hai deciso di portare le borse della spesa tutte insieme dato che piove a dirotto e mentre cerchi disperatamente le chiavi eccola/o: il vicino di casa.

Non un vicino qualunque no, quello che tutte le volte che lo vedi ti blocca per mezz'ora a parlare del suo cane, dei nipoti, dei giovani d'oggi, del tempo "... ah non vuol smettere di piovere..." e poi arriva l'argomento che hai temuto dal principio: tu.

"Cara devo dirtelo, ti trovo proprio male... mi sembri sciupata, mangi vero? ... sono preoccupata/o, così come farai a trovare marito? devi tenerti un po' sai..."

Scenario tipo 2

Per qualche motivo la sveglia questa mattina non ha suonato, ti sei svegliata mezz'ora più tardi del solito quindi ti vesti afferrando dall'armadio le prime cose che ti capitano a tiro e senza trucco corri a lavoro.

Errore e orrore.

Questa mattina c'è la riunione e ti tocca interagire con un/a collega con cui vai particolarmente d'accordo: "Ah ciao, non ti avevo riconosciuta! Oddio ma come ti sei conciata oggi? Lo dico per te eh, così non troverai mai un ragazzo, sai bisogna tirarsela un po'..."

Scenario tipo 2bis

Per qualche motivo ti sei svegliata mezz'ora prima del solito quindi riesci una volta tanto a mangiare colazione con calma e preparati in tutta tranquillità.

Errore e vergogna.

Questa mattina c'è la riunione e ti tocca interagire con un/a collega con cui vai particolarmente d'accordo: "Ah ciao, non ti avevo riconosciuta! Oddio ma come ti sei conciata oggi? Lo dico per te eh, così è eccessivo, sei a lavoro non nel tuo tempo libero..."

Scenario tipo 3

Per te andare in palestra è un momento di sfogo, vai lì per sudare tutte le camice che non indossi; si perché al momento indossi una t-shirt bianca omaggio ricevuta chissà quando con stampato sopra il logo a caratteri cubitali dell'associazione che te l'ha regalata. Sei arrivata acqua e sapone oppure ti sei stuccata alla bell'e meglio in spogliatoio.

Pioveranno commenti diretti e non del tipo:
"E' pur sempre una ragazza, dovrebbe sembrare più fine!"
"Mamma mia, quelle sono le peggiori, quelle che si sentono dei maschiacci..."
"Ma non si sente a disagio?"
"Ma cosa sta indossando?"
...

Scenario tipo 3bis

Per te andare in palestra è un momento di sfogo ma non ti senti a tuo agio acqua e sapone o comunque preferisci essere sempre al meglio quindi indossi una tuta abbinata che ti piace e sei truccata strategicamente con il set waterproof.

Pioveranno commenti diretti e non del tipo:
"Ma dove pensa di essere? Questa è una palestra mica una passerella!"
"Mamma mia, quelle sono le peggiori, se la tirano come se fossero le uniche donne rimaste sulla terra..."
"Ma non si sente a disagio?"
"Ma cosa sta indossando?"
...

Post popolari in questo blog

PULIZIA ACQUARIO

SAMETTO V Ep. 0